LyX, XeTeX e OpenType nelle formule: il pacchetto mathspec

Il pacchetto unicode-math commentato settimana scorsa ha una limitazione: il numero di font «matematici» disponibili è piuttosto ridotto.

Oggi presento un’opzione che ci permetterà di scegliere qualsiasi font del sistema per scrivere le nostre formule: il pacchetto mathspec.

mathspec

Come si vede nella schermata, i simboli (l’integrale, il ±, i parentesi) vengono dei font standard LaTeX, invece tanto le variabili come il nome delle funzioni provengono da un’altra tipografia.

Utilizzare mathspec in LyX non è immediato, però una volta ci dicono il segreto non è un vero problema. Vediamo come approfittarci di questo strumento.

È importante notare che mathspec chiama il pacchetto fontspec che è quello che ci permette di configurare i font in XeTeX, perciò  se usiamo l’opzione che offre LyX di «usare caratteri non-TeX» (opzione che a sua volta configura il pacchetto fontspec) insieme a mathspec scatteranno diversi errori perché in questo caso fontspec sarebbe chiamato due volte. Soluzione? Dimenticarci delle opzioni che ci da LyX per configurare y font e fare tutto «a mano» nel preambolo.

Prima di tutto guardiamo un attimo Documento → Impostazioni → Caratteri per essere sicuri che tutto sia su Predefinito.

mathspec1

Dopo si va a Uscite per scegliere PDF (XeTeX)

mathspec2

Adesso, il Preambolo LaTeX. Lì si deve scrivere qualcosa come questo:

\usepackage{mathspec}
\setmathfont(Digits,Latin)[]{Sukhumala}
\setmathfont(Greek)[Uppercase=Plain,Lowercase=Regular]{Sukhumala}

\setmainfont[Mapping=tex-text,Ligatures=NoContextual]{Sukhumala}
\setsansfont[Mapping=tex-text]{Libertine Sans}
\setmonofont{Libertine Mono}

La prima riga dice di utilizzare il pacchetto mathspec. Le due righe seguenti configurano il font da utilizzare nelle espressioni matematiche: nella seconda riga semplicemente diciamo di utilizzare Sukhumala per i numeri e per il testo (variabili, nomi di funzioni, costanti, eccetera) mentre che la terza non solo dice da dove prendere i caratteri greci, passa anche alcune opzioni come fare che i caratteri greci in minuscolo non siano in corsivo (l’opzione Lowercase=Regular).

Le ultime tre righe definiscono il font principale, il font «sans» e quello di larghezza costante, un argomento del quale aviamo già parlato.

Certamente il lettore può scegliere altri font per ogni opzione 😉


In Linux e con TeXLive, la documentazione di mathspec s’installa  in

/usr/share/texmf/doc/xelatex/mathspec/mathspec.pdf

L’ispirazione per questo articolo: Using old style numerals in XeLaTeX in math mode

Annunci

Un pensiero su “LyX, XeTeX e OpenType nelle formule: il pacchetto mathspec

  1. Pingback: LyX, XeTeX e OpenType pure nelle formule | Il pinguino scrittore

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...