I font EB Garamond

Oggi parleremo del progetto EB Garamond, il tentativo dello sviluppatore Georg Duffner per ricreare, usando come modello scansioni di testi stampati nel cinquecento/seicento, i magnifici disegni di Claude Garamont, uno dei personaggi più importante nella storia della tipografia.

EB-Garamond1

Liberata con licenza SIL Open Fonts License (ofl), EB Garamond è un ambizioso progetto che offre un font con un bellissimo disegno che dona una grande leggibilità e magnifiche legature tipografiche e altri caratteristiche OpenType. È un font ideale per creare testi che siano un piacere non solo per il suo contenuto, ma anche per la sua forma.

Oltre a offrire legature tipografiche e alternative contestuali, veri apici e pedici, veri maiuscoletti, frazioni, numerali in diversi stili, dare supporto per gli alfabeti latini, grechi e cirillici tenta di fornire delle versioni specialmente sviluppate per le diverse grandezze del testo: in questo momento è pronta la versione per 12 punti, da utilizzare nel corpo del testo e una versione (meno completa) per 8 punti pensata per le note al piede pagina.

È importante notare che:

  • l’unico modo d’approfittare tutto questo è con sistemi come XeTeX (torneremo su questo in futuri articoli su LyX). Programmi più semplici come LibreOffice o Calligra Suite offrono supporto soltanto per le legature e le alternative contestuali: gli apici, pedici, maiuscoletti, ecc in Writer sono simulati, non veri.
  • Il font non è completo: manca la versione in grassetto, i caratteri greci devono essere revisionati, ecc.

Ma pure così ne vale la pena.

L’ultima versione può essere scaricata da bitbucket.

Annunci